Con il D.L. 22 aprile 2021, n. 52, denominato “Decreto Riaperture”, vengono introdotte le seguenti novità:

  • viene confermata la suddivisione dell’Italia in diverse Zone, assegnando ai territori i diversi colori sulla base della diffusione del virus, con i criteri già introdotti con il D.C.P.M. del 2 marzo 2021.
  • A partire dal 26 aprile 2021 viene ripristinata la possibilità di assegnare un territorio in zona gialla.
  • Viene prorogato lo stato di emergenza fino al 31 luglio 2021.
  • Permangono le limitazioni precedenti con divieto di uscire di casa dalle ore 22 alle 5, se non per motivi di lavoro, salute o necessità.
  • Vengono introdotte, per la prima volta, le certificazioni verdi COVID – 19, le quali verranno rilasciate, su richiesta dell’interessato, in formato cartaceo ovvero digitale, al fine di attestare una delle seguenti condizioni:
  1. avvenuta vaccinazione anti SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo – validità 6 mesi – certificato rilasciato  dalla struttura sanitaria ovvero esercente la professione sanitaria che effettua la vaccinazione;
  2. avvenuta guarigione da COVID-19 – validità 6 mesi – certificato rilasciato dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero del paziente affetto da COVID-19, ovvero, per i pazienti non ricoverati, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta;
  3. effettuazione test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al SARS-CoV-2 – validità 48 ore – certificato rilasciato dalle strutture sanitarie pubbliche e quelle private autorizzate o accreditate e le farmacie che svolgono i test antigenici ovvero dai medici di medicina generale o pediatri di libera scelta.

 

Inoltre, di seguito si riportano le ulteriori novità, divise per argomento d’interesse.


Spostamento tra Regioni:

  • Dal 26 aprile 2021, in zona gialla o bianca: tra i territori delle Regioni e delle Province autonome sono consentiti, senza alcuna limitazione, gli spostamenti in entrata ed in uscita.
  • Dal 26 aprile 2021, in zona arancione o rossa: tra i territori delle Regioni e delle Province autonome sono consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita – oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, nonché per il rientro ai propri residenza, domicilio o abitazione – anche ai soggetti muniti della certificazione verde COVID – 19.

 


Spostamenti verso abitazioni private:

  • Dal 26 aprile al 15 giugno 2021: nella zona gialla ed, in ambito comunale, nella zona arancione, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minorenni sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone con disabilità o comunque non autosufficienti.

 


Attività scolastiche

  • Servizi educativi dell’infanzia, scuole dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di primo grado: dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico 2020-21, viene garantito in presenza lo svolgimento della relativa attività scolastica.
  • Scuole secondarie di secondo grado: dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico 2020-21, viene garantita l’attività didattica in presenza ad almeno il 50% della popolazione studentesca in zona rossa fino ad un massimo del 75%, ed in zona arancione e gialla ad almeno il 75% e fino al 100% della popolazione studentesca.
  • Università: dal 26 aprile 2021 e fino al 31 luglio 2021, nelle zone gialla e arancione, le attività didattiche e curriculari sono svolte prioritariamente in presenza, secondo i piani di organizzazione della didattica e delle attività curricolari predisposti nel rispetto di linee guida adottate dal Ministero dell’Università e della ricerca. Nelle zone rosse si può prevedere lo svolgimento in presenza delle attività relative agli insegnamenti del primo anno del corso di studi e per le classi con ridotto numero di studenti.

 


Attività dei servizi di ristorazione

In zona gialla:

  • dal 26 aprile 2021: sono consentite le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, anche a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti. Nessun limite, invece, per la ristorazione negli alberghi e nelle altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti.
  • dal 1° giugno 2021: le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, sono consentite anche al chiuso, con consumo al tavolo, dalle ore 5:00 fino alle ore 18:00.

Per le zone arancioni e rosse, continuano a valere le precedenti disposizioni, resta quindi consentita solo l’attività d’asporto.

 

 


Spettacoli aperti al pubblico ed eventi sportivi

In zona gialla:

  • dal 26 aprile 2021: gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi, anche all’aperto, sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro; con capienza massima del 50% della capienza totale autorizzata e massimo di 1.000 spettatori all’aperto e 500 al chiuso.
  • dal 1° giugno 2021: gli eventi e le competizioni di livello agonistico e riconosciuti di  interesse nazionale con provvedimento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e/o del Comitato Italiano Paralimpico, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, con capienza massima del 25% della capacità totale e massimo 1000 spettatori per impianti all’aperto e 500 per impianti al chiuso.
  • In riferimento a particolari eventi, le linee guida, adottate ai sensi dell’art. 1, comma 14, D.L. 33/2020, possono sempre riservare l’ingresso ai soli soggetti in possesso delle certificazioni verdi COVID – 19.

 


Piscine, palestre e sport di squadra

In zona gialla, sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico:

  • dal 26 aprile 2021: è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto.
  • dal 15 maggio 2021: sono permesse le attività di piscine all’aperto.
  • dal 1° giugno 2021: sono regolari le attività delle palestre .
  • Sempre interdetto l’utilizzo degli spogliatoi, salvo che le predette linee guida e i protocolli non stabiliscano diversamente.

 


Fiere, convegni e congressi

In zona gialla

  • dal 15 giugno 2021: è consentito lo svolgimento in presenza di fiere, ferma restando la possibilità di svolgere, anche in data anteriore, attività preparatorie che non prevedano afflusso di pubblico.
  • Le linee guida potrebbero limitare, in casi particolari, l’ingresso ai soli soggetti in possesso delle certificazioni verdi COVID – 19.

 


Centri termali, parchi tematici e di divertimento

Dal 1° luglio 2021 sono permesse le attività nei centri termali, nei parchi tematici e di divertimento, nel rispetto dei protocolli predisposte, adottati ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020.

 


👉 Per qualsiasi informazione riguardante il nuovo Decreto Riaperture non esitare a contattarci tramite mail a info@studio-piazza.com

in alternativa compila il form di contatto su questo sito


Vi ricordiamo che potete trovare: