La legge di bilancio 2022 rilancia un’altra volta la transizione digitale delle imprese italiane. Le agevolazioni protagoniste sono il credito d’imposta per l’industria 4.0, rinnovato fino al 2025, e il credito d’imposta per la Formazione 4.0, il quale sarà disponibile solo per quest’anno.

 


Come funziona?

Mentre la prima agevolazione (beni strumentali) è più conosciuta nel mondo delle imprese, la seconda non è sempre sfruttata.
L’agevolazione per la Formazione 4.0 entra in gioco quando l’impresa acquista un nuovo macchinario o un nuovo software.

Tutto il tempo impiegato da personale dipendente viene agevolato sotto forma di credito d’imposta per un importo pari al 50% del loro costo, per tutte le ore di partecipazione alla formazione inerente l’utilizzo delle nuove tecnologie.

 


Quali corsi rientrano nell’agevolazione?

Degli esempi di corsi di formazione agevolandoli dalla normativa sono: big data e l’analisi dei dati (social media marketing, software CRM, modelli di control- lo), robotica avanzata e collaborativa, utilizzo di controllo numerico di bordo macchina, software CAD-CAM e più in generale la digitalizzazione dei processi aziendali (software gestionali, MES e piani- ficatori di produzione).

 


Chi può erogare la formazione?

La formazione può avvenire internamente all’azienda se tenuta da personale di esperienza nell’argomento trattato. Parliamo di figure come responsabili di produzione, responsabili amministrativi, personale IT o gli amministratori stessi. In alternativa, l’impresa può affidarsi a formatori esterni accreditati, come gli enti certificati ISO:9001, le università o gli istituti superiori.

In conclusione, la Formazione 4.0 insieme al credito d’imposta per l’Industria 4.0 possono essere strumen- ti potenti per finanziare la digitalizzazione aziendale coinvolgendo anche le persone protagoniste.

Per più informazioni Theta Studio Srl, certificata UNI EN ISO:9001, si rende disponibile ad ogni chiarimento.

 


Se l’articolo Ti ha incuriosito guarda il video sul nostro canale YouTube. (in corso di pubblicazione)

 


Potrebbero anche interessarTi i seguenti interventi:

Esistono tecniche efficaci ed efficienti di gestione della produzione?